Il mio carrello:
0 articoli - € 0,00
Non hai articoli nel carrello.

Produzione e vendita macchine industriali per la pulizia

Sanificazione ad Ozono per ambienti

 



L'OZONO COME PRESIDIO DI SANIFICAZIONE.


L'ozono, formato da tre atomi di ossigeno, è uno degli ossidanti più potenti che sono noti, quindi è in grado di disattivare non solo i virus, ma anche una vasta gamma di altri microrganismi contaminanti presenti nell'aria, senza dimenticare il problema minore che rappresenta la comparsa di odori sgradevoli.


Si può dire che l'ozono non ha limiti al numero e alle specie di microrganismi che possono essere eliminati, poiché agisce su questi a vari livelli. L'ossidazione diretta della parete cellulare è la sua principale modalità di azione. L'ossidazione provoca la rottura di questa parete, causando così che i componenti cellulari vadano fuori dalla cellula. Inoltre, la produzione di radicali idrossilici come conseguenza della disintegrazione dell'ozono nell'acqua, provocano un effetto simile a quello menzionato prima.



I danni causati ai microrganismi non si limitano all'ossidazione delle loro pareti: l'ozono provoca anche danni ai componenti degli acidi nucleici (DNA e RNA), causando la rottura dei legami carbonio‐azoto, che si traduce in depolimerizzazione, di particolare interesse nel caso di disattivazione di tutti tipo di virus. I microrganismi, quindi, non sono in grado di svilupparsi immunità all'ozono mentre affrontano altri composti. L'ozono è quindi efficace nella disattivazione di batteri, virus, protozoi, nematodi, funghi, aggregati cellulari, spore e cisti. D'altra parte, agisce a una concentrazione inferiore e con meno tempo di contatto rispetto ad altri presidi di sanificazione. In effetti, secondo l'OMS, l'ozono è il disinfettante più efficiente per tutti i tipi di microorganismi.  


Pertanto, l'uso di ozono, sia in acqua che in aria, per la disinfezione dell'aria e le superfici sono molto più consigliabili rispetto all'uso di altri disinfettanti, a parte la sua efficacia, la sua rapida decomposizione, che non lascia residui pericoloso.


L'OZONO COME VIRICIDA.


Secondo il Center for Disease Control and Prevention (CDC), “ I Virus incapsulati sono sensibili a una vasta gamma di disinfettanti ospedalieri utilizzato per la disinfezione di superfici dure non porose. Al contrario, i virus nudi sono più resistenti ai disinfettanti" (2).
2* CDC, "Guida intermedia per il controllo delle infezioni ambientali negli ospedali per il virus Ebola" La United States Environmental Protection Agency (EPA) ha un elenco di disinfettanti che specificano la loro efficacia contro i virus nudi (per esempio, norovirus, rotavirus, adenovirus, virus della polio) e hanno un ampio spettro antivirale poiché sono in grado di inattivare sia i virus avvolti che quelli nudi. Per sua natura, l'ozono, non potendo essere confezionato e commercializzato, non può essere incluso in questo elenco, sebbene sia la sua capacità viricida sia dimostrata, come notato, di gran lunga superiore al cloro. Ovviamente non esistono studi specifici sull'inattivazione dei virus più infettivi con l'ozono (così come con altri disinfettanti), a causa del rischio che tali studi implicherebbero, per non parlare del costo che comporterebbero. Sono utilizzati, come indicatori dell'efficacia di un biocida, virus che non comportano rischi, né per i ricercatori né per un possibile incidente.


I NOSTRI PRODOTTI PER OZONIZZARE:


AIRSAN - AIRSAN 2 - AIRSAN 2 DIGITALPLUS 20GR - OZOBOX

O

Dettagli tecnici

Caratteristiche

Richiedi informazioni sul prodotto


  • Privato
    Azienda
    Nome e Cognome*
    Telefono*
    E-mail*
    Nazione*
    Regione
    Provincia
    Comune
    CAP*
    Indirizzo
    Messaggio